• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Mondo > Usa, condannato a morte sceglie la sedia elettrica

Usa, condannato a morte sceglie la sedia elettrica

Ha fatto di tutto per evitare di essere messo a morte mediante iniezione letale, sostenendo che la sedia elettrica fosse un metodo più immediato e meno doloroso.

Dopo due rinvii consecutivi, l’11 e il 21 ottobre, per dare tempo ai giudici di esaminare la sua richiesta, la Corte suprema del Tennessee ha fissato l’esecuzione di Edmund Zagorski (nella foto del nashvillescene.com) al 1° novembre.

L’ultima volta che la sedia elettrica è stata utilizzata nello stato, sempre per scelta del condannato a morte, risale al 2007.

In tutto, da quando nel 1977 la Corte suprema federale ha ridato il via alla pena capitale, le esecuzioni con questo metodo sono state 158. Via via gli stati degli Usa che ancora mantengono la pena di morte ne hanno fatto a meno ma in alcuni, come appunto il Tennessee, è rimasto come metodo alternativo, a scelta del condannato.

Zagorski è stato condannato a morte per l’omicidio di due uomini. Una questione di droga, raccontano le cronache dell’epoca.

Il governatore Bill Haslam ha dichiarato che non interverrà ulteriormente sul caso.

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità