• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cultura > Uni CT: Incontro Rettore Prof. Basile e Vicesindaco Acquedolci Dott. Oriti (...)

Uni CT: Incontro Rettore Prof. Basile e Vicesindaco Acquedolci Dott. Oriti per istituzione Fiera-mercato della Biodiversità dei Nebrodi

Prosegue con esiti sempre positivi la collaborazione tra la Università Degli Studi di Catania e la ridente cittadina nebroidea di Acquedolci (ME) dovuta anche alle origini ed al legame familiare di più di un Rettore. Gli inizi, ormai datati, sono con l'On Ferdinando Latteri, Rettore nel 2000 e riconfermato nel 2003. Similmente sono storici i legami con la famiglia Basile di cui recentemente (gennaio 2018) due membri sono stati insigniti della cittadinanza onoraria: il Prof. Francesco Basile (attuale Rettore Uni CT) e suo fratello Prof. Guido Basile. 

L'onoreficenza, ampiamente meritata è stata subito contraccambiata con l'impegno, il giorno stesso, insieme al Sindaco Avv. Alvaro Riolo, al Vicesindaco Dott. Salvatore Oriti per il più antico sito antropologico dell'isola, quello della Grotta di San Teodoro. L'incontro odierno all'Ateneo catanese, preliminare alla firma di un Protocollo di intesa tra la Regione Sicilia, gli Atenei siciliani ed il Comune di Acquedolci, prosegue sull'itinerario dell'amicizia ed il calore del rapporto culturale.

Il fine è quello di valorizzare il settore agricolo, quello enogastronomico e quello turistico. “Con la Fiera-Mercato della Biodiversità – così il Dott. Salvatore Oriti – il Comune di Acquedolci intende realizzare una efficace azione di valorizzazione di tutto il comparto agricolo, enogastronomico, turistico, offrendo agli operatori interessati ed a tutto il pubblico partecipante, uno strumento di promozione per l'agricoltura e la zootecnia legata alle razze autoctone in pericolo di estinzione ed ai loro prodotti.

Il territorio dei Nebrodi ed il suo Parco Naturale, hanno da sempre una spiccata vocazione all'allevamento di pregiate razze come il Cavallo Sanfratellano, il Suino Nero dei Nebrodi, la Bovina Rossa Siciliana e la Capra Messinese, fulcro di antico legame che identifica il territorio a particolari eccellenze agroalimentari.” Le istanze del Vicesindaco acquedolcese sono state accolte con lieta positività dal Magnifico Rettore Prof. Francesco Basile – presente anche il Prof. Salvatore Bordonaro del Dipartimento di Agricoltura Alimentazione ed Ambiente - : “L'Università di CT – così il Prof. Basile – può di certio contribuire a sviluppare, in questo contesto, attività di Terza Missione, valorizzare il sapere scientifico, sostenere la crescita economica, culturale e sociale del territorio attraverso attività aventi rilevanza educativa per la collettività. L'Ateneo, quindi, è disponibile a sostenere le azioni adeguate a concretizzare attività finalizzate alla valorizzazione della biodiversità come risorsa utile sviluppo locale”.

 

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità