• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tempo Libero > Recensioni > The Faculty parla di controllo mentale

The Faculty parla di controllo mentale

The Faculty è un film del 1998 diretto da Robert Rodriguez. Siamo in una scuola nella quale degli insegnanti sono posseduti da dei parassiti. I primi ad essere posseduti sono il coach della squadra di football Willis, la signora Olson e l’infermiera Harper. Tali parassiti sono simili a dei piccoli pesci carnivori e hanno come dei tentacoli di colore rosso. Essi entrano nell’organismo ospite e controllano la sua volontà.

Nella scuola su citata vediamo: Zeke, un ragazzo alquanto intelligente che ripete il suo ultimo anno; Stan, che giocava nella squadra di football e che ha deciso di lasciarla perché è stufo di essere idolatrato solo per le sue abilità fisiche; Stokely, una ragazza solitaria e dall’aspetto goth; Casey, un ragazzo esile picchiato spesso dai bulli; Delilah, una ragazza popolare che è il caporedattore della testata studentesca e infine Marybeth, appena arrivata nella scuola da Atlanta.

Casey si accorge prima degli altri del fatto che gli insegnanti sono posseduti ma non viene creduto da nessuno. A poco a poco gli insegnanti rendono abbastanza palese il fatto che sono posseduti e i sei ragazzi suddetti si trovano a fronteggiarli in una lotta estenuante. Zeke produce da solo e vende una sorta di droga e i ragazzi scoprono che tale droga, se assunta da un organismo posseduto, lo uccide. Allora i ragazzi si difendono con tale droga contro esseri umani che spesso assumono sembianze mostruose.

La situazione degenera e sia Stan che Delilah che Stokely vengono infettati dagli organismi parassiti mentre si sopre che Marybeth, in realtà, è l’organismo parassita “madre” da cui si sono generati tutti gli altri. Verso la fine del film, quindi, ci sono solo Casey e Zeke a combattere contro Marybeth che ha assunto le sembianze di un mostro gigantesco. Casey riesce a uccidere il mostro con la droga prodotta da Zeke e coloro che sono ancora asserviti ai parassiti diventano di nuovo normali. Dopo la sua impresa Casey viene visto come un eroe a scuola.

Il film in questione ha la trama di un fumetto con un eroe, aiutato da altri, che riesce a sconfiggere il mostro con i suoi adepti e nel fare questo riesce a riportare il suo mondo alla normalità. Inoltre, Casey, con la sua impresa, ottiene anche una sorta di riscatto sociale diventando l’eroe della sua scuola mentre prima era l’oggetto dell’attenzione dei bulli.

I parassiti controllano la volontà degli organismi che li ospitano: il film infatti parla di condizionamento e di controllo mentale. Casey riesce a preservare la sua volontà perché fugge a coloro che sono infettati dai parassiti: la sua libertà dal condizionamento dei parassiti scaturisce dal fatto che egli, a differenza di tutti gli altri, ha capito subito cosa stava succedendo e sapendo la verità ha lottato e conquistato la sua libertà. Poi Casey, con la sua azione esemplare, ha liberato anche gli altri dalla schiavitù mentale indotta dai parassiti.

Il film è anche rappresentazione e metafora di una società o una comunità nella quale una ristretta cerchia di individui esercitano un controllo mentale o un qualsiasi condizionamento su una massa di persone che ignorano il fatto di essere controllate e “schiavizzate”.

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità