Fermer

  • AgoraVox su Twitter
  • RSS

 Home page > Attualità > Politica > Terremoto in Nord Italia: le previsioni inascoltate e le disposizioni del (...)

Terremoto in Nord Italia: le previsioni inascoltate e le disposizioni del Governo

Disclaimer: questo articolo non vuole suggerrire un appoggio favorevole alle ipotesi complottistiche che la rete mette a disposizione giorno dopo giorno. Vuole altresì essere uno spunto di riflessione sulla percezione del terremoto nelle sfere alte, e come, a tali emergenze, risponde il governo.

Il 20 maggio 2012 la terra trema in gran parte del nord Italia. L’epicentro accertato è sito in Emilia Romagna, a pochi chilometri da Bologna. Si tratta di una scossa forte, con magnitudo 6,00 e che provoca 7 vittime.

A far discutere, per un breve periodo di tempo dopo la scossa, è una legge del governo Monti, il D. L. n. 59/2012, circa le Disposizioni urgenti per il riordino della Protezione Civile, il quale afferma che “al fine di consentire l'avvio di un regime assicurativo per la copertura dei rischi derivanti da calamità naturali sui fabbricati a qualunque uso destinati, possono essere estese tutte le polizze assicurative contro qualsiasi tipo di fabbricato appartenente a privati”. Tutto chiaro? In altre parole, lo Stato non è necessariamente obbligato a rimborsare i danni causati da tali eventi naturali distruttivi.

Non è ancora ben chiaro come lo Stato agirà nei confronti del terremoto appena accaduto. La Protezione Civile sta comunque intervenendo per portare soccorso alle popolazioni colpite dal sisma. Ma fino a che punto una legge del genere può essere considerata “giusta”?

Uno spunto di maggiore riflessione, poi, ci viene dato da una notizia apparsa sul Corriere del Mezzogiorno, il quale afferma che il “Centro Enea” di Bologna, attraverso due algoritmi, aveva previsto un possibile terremoto nel nord Italia prima che questo effettivamente accadesse. 

La notizia appare il 21 maggio 2012. Sempre nell’articolo si legge che il direttore Alessandro Martelli è preoccupato per il sud, in particolare per la Sicilia e la Calabria, dove esiste la possibilità di un sisma molto più forte. Una paura infondata? Eppure, proprio nella notte precedente alla seconda forte scossa nel Nord Italia, la terra ha tremato in Calabria e Basilicata. La magnitudo era molto più bassa di quella prevista, ma quanto ancora vogliamo rischiare prima di renderci conto che, forse, dovremmo dare ascolto anche ai metodi sperimentali?

Commenti all'articolo

  • Di (---.---.---.131) 30 maggio 2012 13:59

    Alessandro Martelli è preoccupato perchè un terremoto, forse, colpira il sud, forse Calabria e Sicilia (poca roba in effetti), tra un periodo che va tra due mesi e due anni, forse.
    OK. Prendiamo per buona la previsione ( e che previsione ) . E adesso che si fa?

  • Di (---.---.---.222) 30 maggio 2012 19:18

    cosa sono gli previsione per quistello che stata colpita due volta lo stesso giorno

  • Di paolo (---.---.---.89) 30 maggio 2012 20:33

    Caro Alessandro la tua voglia di conoscenza ti fa onore ,sono sicuro che col tempo scoprirai che a questo mondo la fantasia viene regolarmente superata dalla realtà .

    Nel nostro piccolo siamo il paese dove Di Bella aveva trovato la cura per le neoplasie (tumori) con Koktail di vitamine e latte di capra ,dove Rossi e Focardi producono energia a gogo’ con la fusione fredda (una fusione senza emissione di neutroni ma di soli raggi gamma ) ma che non seguono un protocollo scientifico degno di questo nome ,dove buontemponi pensavano di risolvere il nostro deficit energetico coprendo di pannelli FV tutta la penisola e oggi siamo tornati a bruciare il carbone (peggio dell’Uranio),poi ci sono quelli delle scie chimiche degli arei ufo che modificano il clima , quelli che ritengono si possano produrre terremoti con impulsi elettromagnetici e che evidentemente pensano che Maxwell sia l’ex difensore dell’inter ,passato al Real madrid e oggi in forza al PSG ......... per arrivare ai preveggenti dei terremoti .
    Ero tentato di metterci anche la teoria che Silvio Berlusconi fosse un premier , ma lasciamo perdere .

    In tutti i casi c’è una moltitudine di individui appartenenti alla razza umana che sono disposti a credere cecamente ,mentre altri sono pronti che li che aspettano per sfruttarli . E’ la vita.

    Le previsioni di un sisma si possono fare sulla base di modelli geologici ,trasformati in algoritmi che prendono anche in considerazione la storicità degli eventi e lo studio di alcuni "precursori " (vedi il Radon) .

    La risposta è sempre di tipo probabilistico . Quando lo dico e ci vado vicino (max differenza di mesi ) sono bravo e lo spiattello a tutto il mondo ,quando faccio cilecca( differenza di anni o decine di anni ) sto zitto come un topo e nessuno si ricorda più della mia previsione .

    L’ultimo sisma californiano era stato stimato nel 1993 ,è avvenuto nel 2004 e di algoritmi fondati su sequenze logiche se ne sono sprecati a iosa ,per concludere che siamo a livello dello stregone che fa la danza della pioggia .Molti stregoni li hanno bruciati , ma quello che per una botta di culo ci ha preso ,vuoi mettere ...
    Capito ?
    ciao

  • Di (---.---.---.13) 31 maggio 2012 05:48

    ...Terremoto in Nord Italia: le previsioni inascoltate e le ...
    AgoraVox Italia
    Nel nostro piccolo siamo il paese dove Di Bella aveva trovato la cura per
    le neoplasie (tumori) con Koktail di vitamine e latte di capra ,dove Rossi
    e Focardi producono energia a gogo’ con la fusione fredda (una fusione
    senza emissione di neutroni ma ...

    Koktail o cocktail ??
    Di Bella usava "latte di capra" ?

    All’ignoranza non v’è limite...

  • Di paolo (---.---.---.68) 31 maggio 2012 08:00

    Alla tua sicuramente no , non c’è limite e i refusi li metto apposta per quelli come te ,altrimenti di cosa potete parlare ?il contenuto non è alla vostra portata ,rappresentate una sicurezza per tutti i furbastri di questo mondo .Ci contano.

  • Di paolo (---.---.---.68) 31 maggio 2012 08:06

    Ah ,xxx.13 dimenticavo una cosa : il "latte di capra" era un rafforzativo per non dire "una cagata pazzesca " , ma capisco che a volte converrebbe essere molto più espliciti ,l’ironia per molti può essere sprecata ,richiede intelligenza.
    ciao

  • Di (---.---.---.95) 31 maggio 2012 13:45

    Sì, però è inutile e sbagliato affermare che una cosa sia impossibile solo perchè la scienza ancora non l’ha dimostrata.
    Le scoperte, d’altra parte, si fanno quando si ha una mente aperta ad ogni possibilità.
    Quindi, se c’è una sola possibilità, in questo caso, di prevedere i terremoti, perchè non approfondire gli studi in merito, anzichè rimanere nel più comodo "è impossibile, non siamo in grado di prevedere nulla"?

  • Di Alberto Biscazzo (---.---.---.225) 1 giugno 2012 10:02

    Concordo con l’ultimo commento. Il fatto che la previsione si sia dimostrata reale, non significa necessariamente che il Centro Enea abbia scoperto un metodo infallibile. Bisogna, però, tenere conto di questo, e verificare se possibili altre previsioni si possano dimostrare veritiere.
    Ogni metodo scientifico ha bisogno di una fase di sperimentazione che ne possa certificare l’autenticità.

    • Di (---.---.---.166) 1 giugno 2012 12:48

      Faccio notare a tutti che il sig.Giuliani,scienziato bistrattato, per il terremoto dell’Aquila ha letteralmente salvato tantissime persone telefonando anche personalmente ad esse. Di questo,per quel che ne so,ci sono molte testimonianze di persone coinvolte.Di questi studi portati avanti da molti anni da questo signore si sono interessati anche i californiani investendo molti soldi coinvolgendo anche la NASA. Ora io mi chiedo:non è come purtroppo molte volte nella storia è successo,quando uno si trova fuori dell’ufficialità blasonata viene emarginato se non addirittura contrastato, indifferentemente dalla bontà dei propri studi?

      Basta pensare alle grosse scoperte del passato fatte da italiani,sviluppate forzatamente in paesi esteri.Perchè poi non parlare dei tanti metodi scoperti negli ultimi anni per diminuire il consumo di energia.E la fusione fredda?Perchè queste cose non vengono rese note?potenti interessi contro? Meglio fermarsi qui o mi arrabbio! SILVANO.
  • Di paolo (---.---.---.93) 2 giugno 2012 18:34

    Ecco bravo Silvano ,arrabbiati con te stesso perché invece di studiare hai scelto di appiccicarti nel cervello tutte le amenità che circolano sul web .
    Ma ti capisco perché è una via più facile . Fare nottate sui libri per poi andare ad un esame convinti di spaccare il mondo , di sapere tutto ,per poi essere sbattuti fuori come una ramazza è un’esperienza che lascia il segno ,che invita alla cautela , a ponderare , a non cedere al facile entusiasmo .

    Purtroppo oggi la tendenza tra i giovani è quella del massimo risultato con il minor sforzo . Uno si è presentato in una scuola di musica per imparare a "suonare " la chitarra ,ha chiesto se era possibile in una settimana , Il prof. di musica gli ha detto che richiedeva anni di studio e di applicazione , il tizio si è girato e se ne andato . Probabilmente il tizio intendeva "strimpellare " ,far rumore con le corde , darsi un atteggiamento da musicista per far colpo sulle ragazze .

    S poi qualcuno gli avesse chiesto " che fai nella vita" ,può anche darsi che avrebbe risposto "sono un musicista " o meglio "un chitarrista" .(E’ storia vera) .
    Capita l’antifona?
    ciao

    • Di (---.---.---.26) 3 giugno 2012 20:14

      Peccato, Paolo, che tu non sia riuscito a contestare le parole di Silvano attraverso fatti, ma piuttosto gli abbia gridato addosso solo per sfogare la tua frustrazione.

Lasciare un commento


Sostieni AgoraVox

(Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

Un codice colorato permette di riconoscere:

  • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
  • L'autore dell'aritcolo

Se notate un bug non esitate a contattarci.



Pubblicità




Pubblicità



Palmares


Pubblicità