• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > S. Agata di M.llo, Parole&Colori: Rosy Piscitello e Rocco Chinnici (...)

S. Agata di M.llo, Parole&Colori: Rosy Piscitello e Rocco Chinnici presentano il Presepe Vivente

In una realtà ormai non solo globale o europea ma sinanco italiana, in cui paiono configurarsi tempi apocalittici, dove si spaccano croci, statue di Santi, si irride il Sacro, si distruggono Madonne, si nega la preghiera ai bimbi a scuola, si tolgono le ore di insegnamento cristiano, si laicizzano persino i mercatini di Natale, l'associazione “Parole & Colori” con il patrocinio del Comune di Sant'Agata di Militello decide ed osa imboccare la direzione opposta. “Il Presepe Vivente vuole essere un evento caratterizzante per il territorio e non solo per il Comune di Sant'Agata di Militello e portare avanti la tradizione di sempre...” così il Sindaco, Dott. Carmelo Sottile. Dunque in contrasto con le tendenze ormai assai diffuse anche, ahimè, da noi? “A sostegno dei Valori che sempre hanno connotato i cittadini del ns territorio”. Il presepe tuttavia è al tempo stesso immagine sia della natività di ns Signore che della Famiglia... “Valori caratteristici della nostra gente e delle tradizioni. Quest'iniziativa vuole valorizzarle e continuarle. Io sono per la famiglia e quest'evento è a sua difesa”.

Sono alcune battute che riesco a strappare al Sindaco prima della presentazione. Rosy Piscitello invece è emozionata: “sono quattro anni che sto carezzando il sogno di portare a concrezione il “Sogno di Maria” di Rocco Chinnici ed ultimamente mi ci sto dedicando a tempo pieno... La finalità è unire, in questi tempi connotati dalla divisione: unire le famiglie, unire i Comuni: per questo gl'attori, non sono solo santagatesi, ma anche provenienti dai Paesi vicini e non solo”. Francesca Alascia, giornalista, introduce brevemente la presentazione vera e propria: “Dopo la bella iniziativa di questa estate, “Mille metri di tela per mille sorrisi”, abbiamo una nuova iniziativa forte di “Parole e Colori” con l'ausilio di Rocco Chinnici.” “L'evento, ovviamente – continua la presentazione Carmelo Sottile – ha anche una valenza turistica, nella convinzione cui precedenti esperienze hanno dato conferma, che arte, cultura e valori etico civici uniti possano ben fungere da attrattiva. L'evento, che mobilita 250 fra attori e figuranti insieme a scene suggestive, ben 45 scenari, non vuole restare una singolarità ma porsi come inizio di una realtà da continuare negli anni successivi”. L'itinerario, prosegue Rosy Piscitello, va da Via Asmara nei pressi della centralissima Via Campidoglio, a palazzo Cannizzo, a Via Roma, alla scalinata, a Via Crispi, per chiudere al Castello Gallego. L'inaugurazione è alle ore 17.00 del 26 dicembre, con il taglio del nastro da parte del Sindaco, il costo del biglietto invece è di euro 3.50 con la suddivisione dei visitatori in gruppi di 25. Al cuore della spiritualità dell'evento introduce Rocco Chinnici: “Con il “Sogno della Madonna” si parte dalle concezioni teologiche e dalle realtà socio culturali veterotestamentarie per arrivare alla nostra attuale concezione del presepe. I quadri presenti sull'itinerario che il visitatore percorrerà sono volutamente e decisamente coinvolgenti. Ormai i valori della sacralità sono quasi perduti, ma il presepe deve essere ricco di sacralità: il bambino che nasce sa che la culla è la sua tomba: non si può cioè fare un presepe senza la croce che invero esso implica. I quadri hanno perciò anche una disposizione sequenziale, come in un film e si inizia da prima di Mosè. Torniamo ai Valori ultimi, come già 2.000 anni addietro, valori centrali per la Vita. Valori cui spesso ormai la tecnologia ci distrae. L'uomo ha bisogno, oggi come sempre, di messaggi forti ed i quadri allora sono concepiti – come in antico – per suscitare il coinvolgimento emotivo: il mio preferito è “La Madonna ed il parto”. Chiude Paola Ciardo, Vicepresidente di “Parole & Colori”, ricordando gl'inizi: “4 anni fa Rosy mi ha raccontato il suo sogno di realizzare il “Sogno di Maria” di Rocco Chinnici e di tornare a Valori veri...”

francesco latteri scholten.

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità