• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cronaca Locale > Roma è a rischio default. E i tagli partono dalla cultura

Roma è a rischio default. E i tagli partono dalla cultura

A rischio il sistema bibliotecario della Capitale. 

Mi ricordo molto bene con quale entusiasmo Sandro Onofri (eravamo alla metà degli anni ’90) parlava del nascente sistema bibliotecario nella Capitale. Ne scrisse un pezzo, la prima inchiesta, su Diario memorabile che portò alla ribalta nazionale un progetto del tutto inedito nel nostro paese. In redazione ne parlò per mesi, il giornale lo appoggiò nella sua campagna.

Sandro è morto, troppo presto. Mi sono commosso quando ho appreso che una biblioteca di quel sistema che con così entusiasmo appoggiò, oggi porta il suo nome.

Altri tempi. Ma il sistema bibliotecario è diventato una realtà per studenti e cittadini non solo italiani e romani. Un piccolo e prezioso oggetto di cultura. Luogo di studio, di incontro, di scambio. Una bella storia che oggi sembra destinata a essere troncata. In un paese che pensa che la cultura e la formazione siano un intralcio, un peso, un investimento senza ritorno (economico, politico e – perché no – speculativo) le biblioteche della capitale sono diventate un esubero.

Il Comune di Roma è a rischio default. Lo abbiamo capito. E lo avevamo denunciato vedendo quale fosse stata la politica della precedente amministrazione. Ma quanta miopia oggi porta a sforbiciare proprio sul valore della cultura in una capitale europea del peso di Roma? Su cosa si vuole investire su Roma se non sulla cultura? E invece la forbice sembra essere proprio partita da qui. E dall’oggetto più fragile: il sistema delle biblioteche della capitale. Venti sedi a rischio, dalla prossima settimana riduzione drastica degli orari di apertura. Un disastro.

Qui sotto trovate l’appello lanciato dai lavoratori delle biblioteche romane. Fatelo girare, denunciate questa bruttissima vicenda.

Foto: Ben Keenan/Flickr

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares