• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Renzi lancia “Italia Viva”, in un’Italia morbonda!

Renzi lancia “Italia Viva”, in un’Italia morbonda!

La fusione a freddo DC-PCI prima nel PDS poi nei DS e infine nel PD, non ha funzionato: “Il partito novecentesco non funziona più. C’è bisogno di una cosa nuova, allegra e divertente”, dice Matteo Renzi, stufo, sempre a suo dire, delle continue “polemiche, divisioni e litigi che al Nazareno erano la quotidianità”.

 

Così la Sinistra – eternamente divisa – subisce l’ennesima scissione! Renzi saluta il PD e se ne va per i fatti suoi, portandosi dietro appena 25 deputati e 15 senatori, due ministri e un sottosegretario, Ivan Scalfarotto. La sua nuova creatura – dove potrà essere leader incontrastato e capo assoluto – adesso ha anche un nome: “Italia viva”. Nomen omen, visto che fa il verso a Forza Italia di Silvio Berlusconi e allo slogan di una campagna elettorale del Partito Democratico, al tempo in cui era segretario Walter Veltroni, e al titolo di una Leopolda.

Insomma, dopo tutto ‘sto gran casino, l’Italia torna, indietro, al proporzionale e ai partitini.

Comunque, al di là di quello che potrà accadere di qui a breve nello scenario politico italiano, sempre più simile ad un teatro del varietà stile Salone Margherita del Bagaglino, e al di là dell’ennesimo #ConteStaiSereno, una cosa è certa: Matteo Renzi è vivo e vegeto, anche se l’ “Italia” è più morta che “viva”! Era dato per spacciato dai suoi competitor, quando viceversa è più sveglio di coloro che lo volevano eliminare, tant’è che lui li ha messi nel sacco tutti quanti.

Matteo Renzi ha voglia di tornare subito in campo da ‘prima donna’ per sfidare l’altro leader in scena Matteo Salvini e rubargli… il primo piano e la passerella. Oggi nei talk show e in un domani non molto lontano nella cabina elettorale, il solo tempo di organizzare le truppe e di staccare la spina al governo Conte bis.

La smania, l’irrefrenabile voglia di protagonismo dei “due mattei” ha fame di potere, di visibilità e di voti. Bisogna solo vedere in quanti li seguiranno, considerato che in Italia il primo partito rimane sempre e comunque quello dell’astensionismo, un partito destinato a crescere, ancora di più, grazie allo spettacolo offerto da lorsignori!

Foto: Alex Valli/Wikipedia

Questo articolo è stato pubblicato qui

Commenti all'articolo

  • Di paolo (---.---.---.49) 21 settembre 17:19

    Renzi confida nel grande bacino di coloro che vagano nel limbo dell’intelligenza per poi virare decisamente, non appena si presenta l’occasione propizia per confermare le loro spiccate attitudini a ciucciarsi di tutto. Però Renzi ha anche un obiettivo politico preciso, ovvero quello di svuotare il PD esattamente come la Lega di Salvini ha svuotato Forza Italia. Non c’è riuscito dall’interno, tenta di farlo dal di fuori.

    Dice bene la Boschi, davanti c’è una estesa prateria compresi I democristiani del PD e tutti i moderati cattolici che non votano più o votano, però sempre meno, Forza Italia . All’ingrosso potenzialmente un 25% dell’elettorato.

    E’ vero quello che lei afferma, nel PD convivono due anime che non si sono mai integrate in un progetto comune, anche perché provengono da due chiese profondamente diverse. La convivenza aveva una ragion d’essere solo come argine a Silvio Berlusconi. Mancando Silvio cambia tutto.

    Italia Viva poi suona come Viva l’Italia o come Forza Italia e quindi dovrebbe agire come richiamo irresistibile per tutte le anime belle che al suono della parola Italia non sanno proprio resistere. 

    Oggi è dato al 4% ? Con il suo tocco magico da venditore di pentole, arrivare a medio termine al 10%, se non più, è uno scherzo. E allora tutti dovranno fare i conti con lui.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità