• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Prendi i soldi e scappa

Prendi i soldi e scappa

Notizia: con la collaborazione del Ministero dell’Istruzione e il Patrocinio del dicastero all’Ambiente, il gruppo Fiat organizza un servizio di car sharing del tutto gratuito per gli studenti di otto atenei italiani.

Il progetto si chiama “Fiat likes U” ed è indirizzato a 280 mila studenti delle Università di Torino, Roma, Milano, Salerno, Parma, Cosenza, Pisa e Catania saranno a disposizione le nuove 500L e Panda. A chiusura dell’articolo: “Con Fiat Likes U la Casa torinese dimostra di voler investire nei giovani. Per ognuno degli otto atenei coinvolti mette a disposizione una borsa di studio del valore di 5.000 euro, per tesi di laurea concernente il settore automotive, più otto stage retribuiti in azienda”.

Peccato che qualche giorno fa la Fiat abbia specificato che il progetto “Fabbrica Italia”, con cui due anni fa aveva promesso venti miliardi d’investimenti in cinque anni, annunciato autonomamente nell’aprile del 2010, non sia più di attualità. Di più: la Fiat precisa che dal 27 ottobre 2011 non usa più, a scanso di equivoci, la dizione “Fabbrica Italia”, perché molti l’avevano interpretata come un impegno assoluto dell’azienda (ma pensa un po’), mentre si considerava un piano del tutto autonomo che non prevedesse tra l’altro alcun incentivo pubblico.

Adesso tutti i politicanti a chiedere incontri, notizie e chiarimenti con l’amministratore delegato Sergio Marchionne e mi sovvengono le parole che cantava Fabrizio de Andrè nella canzone “Don Raffaè”:

Prima pagina venti notizie
ventuno ingiustizie e lo Stato che fa
si costerna, s'indigna, s’impegna
poi getta la spugna con gran dignità...

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares