• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Lebbra di Stato

Lebbra di Stato

Ai piani alti degli apparati, politici e amministrativi, di sano non si scorge più nulla. Solo gerarchie che si delegittimano da sole, con le proprie azioni, con le proprie parole, un poco di più ogni giorno. 

 

Molti deputati pagano in nero i propri portaborse, se li pagano. L'illegalità comincia dalla testa. Non è finita. Onorevoli e Senatori ricevono 3.600 ero il mese per gli stipendi dei loro collaboratori; ma, ai sensi di legge devono dimostrare quel che fanno solo di metà di questa cifra. Il resto? Opere di bene, come potete immaginare.

Secondo tutte le organizzazioni internazionali, il disastro della giustizia civile, la più lenta del pianeta, e non per modo di dire, è la principale causa della mancanza di investimenti stranieri nel nostro paese (altro che articolo 18). I giudici sono in rivolta; si preparano ricorsi alla Corte Costituzionale. Per cosa? Si parla di attacco all'indipendenza della magistratura; levata di mezzo la retorica, non vogliono vedersi ridotti i sacrosanti, per loro, 45 giorni lavorativi di ferie l'anno. E i giudici di frontiera? Quelli che rischiano la pelle ogni giorno? Eroi, ma dietro cui si nasconde il resto di una categoria esattamente come tutte le altre; disposta a tutto, tranne che a cambiare qualcosa.

In rivolta pure i dipendenti delle camere; sono troppo pochi i 240.000 Euro l'anno a cui si vorrebbe porre il tetto dei loro stipendi. Come dar loro torto? Vivono in mondo parallelo in cui un semplice commesso di Euro l'anno ne guadagna 110.000.

Nel frattempo qualche deputato del NCD (iniziativa di singoli, farà poi sapere il gruppo parlamentare, ma tant'è) presenta un emendamento per risolvere un problema fondamentale. Del paese? No, proprio loro e degli adorati colleghi: quello di garantirsi il sospirato vitalizio (previo versamento dei contributi mancanti) anche in caso di fine anticipata della legislatura. Bello sapere che c'è chi è ancora attento ai valori veri della politica.

Tutte queste notizie si sono potute leggere sui giornali dell'ultimo paio di giorni. In più, ciliegina muffa su una torta disgustosa, il comma che sempre il NCD (ma i loro elettori, sanno quello che stanno combinando? Sì? Contenti loro. Sarà masochismo) vorrebbe fosse aggiunto alla legge contro l'auto-riciclaggio che finalmente, dopo anni di attesa, pare stia per essere approvata. Che dice questa norma? Che “l''autore del reato non è punibile quando il denaro o i beni vengono destinati all'utilizzazione e al godimento personale". E già, avete capito bene: chi usa per sé i fondi neri che ha provveduto a candeggiare, la fa franca. Di che ridere, se non ci fosse da piangere. Anzi, da mettersi a lutto.

L'Italia non morirà mai, ma lo stato italiano appare in via di putrefazione. Una parte sana del paese esiste eccome. Comprende anche quei medici, insegnati, carabinieri e dipendenti pubblici che si ostinano, nonostante tutto, malgrado tutto, a fare il proprio mestiere. Sono loro a mandare avanti uno stato che è davvero ridotto ad una baracca. Ai piani alti dei cui apparati, politici e amministrativi, di sano non si scorge più nulla. Solo gerarchie che si delegittimano da sole, con le proprie azioni, con le proprie parole, un poco di più ogni giorno. Che a chi è chiamato a sacrificarsi, ai milioni si richiede senso di responsabilità appaiono come dei bubboni. Come una lebbra.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità