• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cultura > La Costituzione italiana, questa grande costruzione democratica

La Costituzione italiana, questa grande costruzione democratica

Ancora un appuntamento dell'Associazione il Sabato delle idee in onore dei 70 anni della Costituzione italiana. 

Si terrà sabato 24 marzo 2018, alle ore 10, l’abituale appuntamento dell’Associazione culturale Il Sabato delle idee presso l'Istituto Sannino - De Cillis in Via Camillo De Meis, 243 – PONTICELLI-NAPOLI.

 Questa volta saranno coinvolti i giovani studenti dell’Istituto che ospita l’evento da seguire anche in diretta streaming sulla pagina facebook de Il Sabato delle idee

 All’Italia prefascista liberale – nella quale lo Statuto albertino garantiva ai regnicoli (così venivano chiamati i cittadini !) solo l’esercizio di alcune libertà e una minoranza di notabili controllava l’amministrazione generale – la Costituzione italiana, elaborata ed approvata dal popolo il 1° gennaio 1948, ha sostituito un’Italia democratica e repubblicana, assumendosi l’impegno di ‘rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che di fatto limitando le libertà e l’uguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana’ .

Nell’Italia repubblicana, costruita secondo le norme della Costituzione, la totalità del paese - dai cattolici ai liberali, ai socialisti ai comunisti e radicali - ha ottenuto le più ampie possibilità di espressione. La circolazione delle idee è divenuta più ampia conoscendo una vivacità mai avuta in precedenza. Le donne hanno ottenuto quella tutela alla parità giuridica con gli uomini, impensabile in precedenza. La struttura economica del paese ha assunto i caratteri propri di un paese industriale moderno.

 Tutto ciò è possibile a patto però che : tutti i cittadini osservino la Costituzione (art. 54)

 Dunque in occasione del 70° anniversario della Carta Costituzionale un confronto e una riflessione tra giovani ed esperti su: la Costituzione e la sua attuazione: dalla democrazia formale alla democrazia sostanziale e l’attuazione dei diritti sociali, la sovranità statuale e la sovranità popolare: il ruolo dei cittadini e della comunità nel processo di formazione del diritto, i vincoli finanziari europei e “tenuta” dello Stato sociale. In particolare sarà occasione di valutazione degli elaborati realizzati dagli studenti dell’Istituto Sannino De Cillis sugli artt. 3 e 9 della Costituzione:

 art. 3: “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali…”

art. 9: “La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio ed il patrimonio storico ed artistico della Nazione"

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità