• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Media > L’ineffabile leggerezza delle intercettazioni

L’ineffabile leggerezza delle intercettazioni

Ma davvero i direttori dei giornali credono di aumentare le vendite pubblicando i resoconti delle intercettazioni telefoniche? Io non credo.

 

Penso che la ragione prima per la quale in questi giorni ogni medium cartaceo è zeppo di paginate di noiosissime conversazioni telefoniche tra le signorine e i diversi comprimari della storia infinita (Ruby, Bunga Bunga, Arcore e via elencando) è un’altra e molto squallida: “lo fa il Corriere, lo fa Repubblica, lo fanno tutti e allora perché non noi?”.

Di qui l’inondazione di “Eh sì'”, “Beh”, “A già”, “Senti”, ecc. ad intercalare dichiarazioni che vorrebbero essere eclatanti e invece in sostanza dicono e contraddicono poco o quasi nulla che sia degno di considerazione.

Chi compera un giornale, o lo fa per abitudine e dunque non sposta di una virgola il dato di diffusione, o lo fa per curiosità e allora lo compera una sola volta e dunque non determina un aumento significativo delle vendite.

Poi veniamo ai talk show: qui la noia in tutti, Santoro, Floris e compagni, è ancora più colossale, proprio come osserva Aldo Grasso sul Corriere e Grasso è uno che se intende.

Prendiamo ad esempio il “teatrino” di Santoro (proprio un teatrino visto che il programma nell’ambizione del suo conduttore evoca uno spettacolino con un “Anteprima” e con la musica di sottofondo nel momento in cui l’orchestrina accorda i suoi strumenti), ecco, la messa in onda delle intercettazioni recitate da due attori, è quanto di più ridicolo e stucchevole si possa immaginare.

Conclusione: i resoconti delle telefonate intercettate servono soltanto a riempire pagine e spazi che altrimenti non si saprebbe come colmare. Possono muovere al sorriso e magari alimentare una discussione da bar sport, ma niente di più.

Persino le signore per bene, quelle dei salotti più o meno mondani, possono soltanto commentare con finto sdegno e morbosa curiosità le prodezze di questa o di quello. Ma queste intercettazioni non spostano di una virgola l’opinione politica (ammesso che esista) degli italiani.

E allora non sarebbe ora di smetterla?

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares