• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Hanna Arendt per leggere Mimmo Lucano

Hanna Arendt per leggere Mimmo Lucano

Siamo bravi soltanto a “buttarla” in politica, siamo interessati soltanto alla “caciara”, siamo bravi soltanto a gridare le nostre ragioni senza ascoltare “gli altri”, siamo bravi soltanto a diffondere false notizie pur di dimostrare le nostre verità.

Sulla base di un indagine della quale non si sa nulla i “manettari del cambiamento” si sono convinti e “arricriati” perché le scelte di questo Governo secondo loro trovano il sostegno della magistratura.

No.

Le scelte del Governo sono politiche, mentre le indagini della magistratura sono relative ad eventuali reati. La politica non può giudicare i reati ed è chiaro che neppure i magistrati possono fare politica.

Non possiamo “fare un insalata” mettendo insieme politica e magistratura. Tutto questo ci porta lontano dal nocciolo vero della questione.

Nella valutazione dei reati la magistratura non può e non deve “utilizzare” il buonsenso, la politica deve farlo. Per fare questo il magistrato deve espletare il suo ruolo nella più ampia autonomia e senza alcuna interferenza.

In Italia… è l’opera dei pupi… i magistrati nel compimento del loro “mestiere” si occupano di politica (tutti i giorni) e la politica si diletta a giudicare, invece di compiere le sue scelte. Nessuno dei due riesce a “fare bene” il proprio lavoro, nessuno dei due permette all’altro di “fare bene” il proprio lavoro. Ed il “popolo sovrano” si schiera sulla base delle “convenienze”.

Questo accade in tutte le situazioni.

Nel caso “migranti”, che non è un problema di sicurezza, il compito preciso di una classe politica matura è aprire un dibattito sulla questione senza pregiudizi.

Se un Sindaco, un migrante, un italiano, un nigeriano, un americano… commettono un reato la legge ha l’obbligo di punirlo; Se un Sindaco, un migrante, un italiano, un nigeriano, un americano…commettono un reato non vuol dire che tutti i Sindaci, tutti i migranti, tutti gli italiani, tutti gli americani… sono delinquenti.

Di più, se quel Sindaco, ha commesso un reato, ed è la magistratura ad occuparsene, non vuol dire che è fallito l’intero architrave dell’umanità…. l’integrazione… 

Ci aiuta Hannah Arendt.

Quello che ci sta accadendo, e questo Governo è soltanto il “garante” dell’ultima fase di un lungo processo, “consiste nell’annientamento prima morale e poi fisico dell’individuo… non arriva così per caso, ma è esattamente la conseguenza dell’abbandono di forme di vita in comunità, e la necessità di comprendere tutti i fenomeni diversi da noi, sgombrando la mente da ogni pregiudizio”.

Comprendere è politica.

Il resto sono “chiacchiere” del potere.

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità