• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Giuseppe Aragno

Storico del movimento operaio e dell'antifascismo.

Statistiche

  • Primo articolo lunedì 07 Luglio 2014
  • Moderatore da lunedì 07 Luglio 2014
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 196 30 195
1 mese 3 1 0
5 giorni 1 1 2
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 262 240 22
1 mese 2 2 0
5 giorni 1 1 0












Ultimi commenti

  • Di Giuseppe Aragno (---.---.---.239) 8 ottobre 2014 16:34
    Giuseppe Aragno

    Alfano? Io questo amante della legalità repubblicana me lo ricordo alla testa di una banda di "nominati": erano tutti sulle scale del palazzo di Giustizia di Milano e inveivano contro i magistrati. E mi ricordo anche che lui e tutti i suoi colleghi di governo (se così si può chiamare l’armata Brancaleone guidata illegittimamente da Renzi) sono figli di due imbrogli: una legge elettorale, dichiarata ufficialmente incostituzionale dalla Consulta e una crisi di governo decisa da Napolitano, senza un voto di sfiducia del Parlamento. Napolitano che è per suo conto illegittimamente Presidente della Repubblica, perché la sua rielezione è incostituzionale. E non cominciamo con la storiella della Costituzione che non proibisce la rielezione, perché è una barzelletta. Secondo questa tesi tragicomica, infatti, un Presidente della Repubblica potrebbe essere rieletto di seguito fino alla morte, perché nemmeno questo è proibito dalla Costituzione.
    Chi dovrebbe dimettersi? De Magistris? Per la legge Severino? Il fatto è che questa legge ha valore retroattivo e va in rotta di collisione con la Costituzione, che all’art. 27 dice chiaro e tondo: che "l’imputato non è considerato colpevole sino alla condanna definitiva". Napolitano non avrebbe dovuto firmarla, conìme non avrebbe dovuto firmare il "Lodo Alfano" e accettare la rielezione. De Magistris non si è dimesso? Ha fatto bene, anche se ora sono furibondi, perché ha mandato a monte il piano criminale: togliersi dai piedi il personaggio scomodo che non fa affari con la camorra e andare alle elezioni PD e FI - finiti avversari, come in Parlamento - con l’avversario che non si può candidare. Un gioco da ragazzi: chiunque vinca gli affari si fanno senza bastoni tra le ruote. Accecati dalla rabbia, hanno chiesto ufficialmente di proibirgli la dimora nella città - una sorta di "confino politco" di marca fascista - e intanto è cominciata la campagna acquisti: si tenta di comprare consiglieri e mandare a casa anche il vice sindaco. Forse ci riusciranno e i Casalesi faranno festa. Io no. E non per De Magistris, ma per la mia città, che rischia di finire in mano ai camorristi. Quelli veri, che ormai sono direttamente ai: posti di comando. 

  • Di Giuseppe Aragno (---.---.---.211) 13 settembre 2014 12:05
    Giuseppe Aragno

    Come darle torto? Aggiungerei solo, ma è pignoleria, che la scuola dovrebbe insegnare a motivare le critiche.e a non scambiare per antipatia ciò che non va d’accordo con le nostre simpatie. Oggi sul Manifesto sono tornato sul tema in un articolo che, nonostante i refusi, mi sento di consigliarle. 

  • Di Giuseppe Aragno (---.---.---.136) 21 agosto 2014 18:58
    Giuseppe Aragno

    Quando apriremo gli occhi, sarà probabilmente tardi. Napolitano, Monti, Letta e ora il pupo fiorentino! Ci stanno trascinando in un abisso. 

  • Di Giuseppe Aragno (---.---.---.244) 19 agosto 2014 13:34
    Giuseppe Aragno

    Quando l’anatomista neoplatonico, dimostrava, bisturi alla mano, che il sistema nervoso fa capo al cervello, il collega tolemaico, imperturbabile, rispondeva: "ti darei ragione, perché pare proprio vero, ma Aristotele dice che tutto nasce dal cuore". Non c’è peggior sordo di quello che non vuol sentire, caro Paolo.Tu hai sbagliato tutto, non ho religioni, le ritengo anzi una iattura, sono ateo e, per essere precisi, non sono nemmeno pacifista, ma la tua bibbia è infallibile e perciò devo esserlo per forza: religioso, pacifista e per giunta qualunquista. Che vuoi che ti dica? Io non faccio il finto tonto e tu lo sai meglio di me: i colpi sparati dai fondamentalisti e i fucili che hanno in mano glieli hanno dati i mercanti d’armi. Anche i nostri. Le guerre - e i fondamentalismi - servono soprattutto a questo: a vendere armi. Poiché, però, non lo si può dire, ecco che si alzano le nobili bandiere dei diritti e della civiltà. Il trucco non riuscirebbe senza gli eterni tolemaici, ma quelli esistono e non c’è che fare.
    Ti ringrazio molto per non avermi resettato perché ti sono sembrato un occidentale di sinistra. Devo ritenere, però, che, se non ti avessi dato questa impressione, avresti premuto il grilletto. Converrai: questa per me non è una garanzia. Tu sembri proprio un occidentale fondamentalista e tanto basta a chiudere. Non si sa mai, può darsi che cambi idea, mi prendi per un orientale di destra e mi spari, come comanda la tua religione. l’hai scritto, no? "Occhi aperti e il dito pronto sul grilletto".
    Sono certo che capirai: prima che accada, chiudiamo qui. Io salvo la pelle e tu ti eviti un omicidio... mediatico.  

  • Di Giuseppe Aragno (---.---.---.244) 19 agosto 2014 10:32
    Giuseppe Aragno

    Che stupido questo Aragno, per la miseria! Non lo sa che gli F35, gli F36 e gli F38 mandano fiori e caramelle alle donne e ai bambini? Un amico mi ha detto che addirittura resuscitano le vittime dei terroristi. 
    Caro Paolo, hai proprio ragione. Sai che ti dico? Resettiamo anche lui!

TEMATICHE DELL'AUTORE

Tribuna Libera Politica

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità