• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tempo Libero > Viaggi > Giappone: un paese strano? No! Semplicemente diverso!

Giappone: un paese strano? No! Semplicemente diverso!

Non sono mai andato in Giappone, ma ho spesso lavorato con i giapponesi. Lavorare con queste persone, o meglio con questa cultura, non è affatto difficile, occorre solo rispettare alcune loro regole fondamentali: la puntualità, la precisione (anche per le piccole cose), il forte senso di servizio al cliente, il profondo rispetto per la persona e la riservatezza.

Per esempio noi italiani amiamo gesticolare, stringere le mani, dare una pacca sulle spalle; il tutto per dimostrare che siamo simpatici e per creare un buon clima di collaborazione. Loro al contrario evitano il contatto fisico, non amano affatto quello che definiscono “over action”, cioè gesti e azioni non contenute, e quando ci provano il risultato che ho visto è una visibile e goffa recitazione.

Spesso sorridono, ma come forma di rispetto e senza aprire la bocca, usano gesti calcolati e studiati per le singole situazioni.

Molti dicono che sia un paese “strano”. Non sono d’accordo: è un paese molto lontano dalle altre culture e quindi “diverso”.

Purtroppo la diversità spesso viene interpretata come un male indipendentemente da ciò che la rende tale; questo perché è facile dire: “Non ti conosco, quindi ti temo o addirittura ti odio“. È il lato più negativo della nostra ignoranza, o meglio, il modo più facile per risolvere una questione di non conoscenza e ci dimentichiamo che la diversità è possibilità di confronto, desiderio di vedere oltre il proprio confine, scoperta di mondi e culture… in sintesi un sinonimo di ricchezza.

Stando con loro più volte ho trovato un approccio alla vita e al lavoro molto diverso dal nostro, ma definirlo strano, ripeto, è molto superficiale.

Come esempio di quello che ho scritto mi sono divertito ad estrarre una ventina di foto del Giappone dal sito www.boredpanda.com. Bored Panda è una community in cui artisti e creatori trasformano le loro esperienze in contenuti virali da condividere. Gli argomenti sono arte, fotografia, design, animali, viaggi, illustrazioni, alimentazione …

I conducenti di autobus in Giappone erano in sciopero, ma continuavano a guidare rispettando pienamente gli orari, l’unica forma di protesta era non parlare con i passeggeri. È un buon modo per protestare perché finalizzato a colpire l’azienda, ma non il cliente.

I tifosi giapponesi sono rimasti nello stadio dopo la partita della FIFA World Cup 2014 per aiutare a ripulire.

In quasi tutte le toilette ci sono posti comodi per bambini attaccati al muro.

Esempio di alimentazione offerta ai pazienti in ospedale.

Tombini artistici.

Le scuole giapponesi non hanno bidelli. Gli studenti fanno le pulizie per dimostrare gratitudine alla scuola e per imparare come diventare membri produttivi della società.

Esempio di civiltà. Una persona ha urtato una bicicletta ed ha lasciato soldi e un biglietto con scritto “Ho colpito accidentalmente la bici e ho rotto il campanello”.

Elevata tecnologia. Una moneta rimane in piedi su un finestrino di un treno ad alta velocità.

I pendolari nella stazione di Tokyo spingono un vagone per liberare una donna incastrata tra il treno e il binario.

I pesci Koi, carpe con più di cento combinazioni di colori e disegni, vivono anche in canali di drenaggio.

Tutti ordinati in un’unica direzione, evitata quella di direzione opposta anche se vuota.

Un'altra invenzione giapponese: gli Umbrella Lockers: non devi portarli all'interno dell’edificio e nessuno può prenderli “per caso”.

Questa toilette ha uno schermo di informazione sui bagni occupati o liberi.

Spesso i centri commerciali hanno armadietti refrigerati gratuiti per i beni deteriorabili in modo da poter continuare a fare acquisti dopo aver fatto la spesa nel supermercato alimentare.

Pendolari di Tokyo in attesa del loro treno, tutti rigorosamente in fila.

Dispenser pubblico per pulire gli smartphone.

Seggiolino per bambini sulla linea ferroviaria Fujikyu.

Il treno Toreiyu Tsubasa offre relax ai clienti.

Tokyo Train Company si è scusata con un comunicato stampa per la partenza anticipata di 20 secondi.

Ci sono oltre 300 intersezioni Scramble in Giappone dove puoi attraversare una strada in diagonale.

Scuse in un hotel per un’interruzione di Internet di un minuto alle quattro del mattino

Gli ascensori di un ufficio hanno un cartello a ombrello che si illumina quando piove fuori (Osaka).

foto da Bored Panda

Commenti all'articolo

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità