• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Finanziamenti MiBAC: approvato il progetto per una biblioteca diffusa a (...)

Finanziamenti MiBAC: approvato il progetto per una biblioteca diffusa a Roseto

Roseto degli Abruzzi, 8 dicembre 2018. Il consigliere comunale Massimo Felicioni ha annunciato l'approvazione del progetto "Rosburgo che legge", con il quale la cittadina di Roseto degli Abruzzi si è aggiudicata il primo posto in tutta Italia, ad un avviso pubblicato dal Mibac volto alla creazione di una biblioteca diffusa e ad incentivare l'abitudine alla lettura dei cittadini. 


Il progetto, sapientemente ideato in collaborazione con la direttrice della Biblioteca Comunale e l'associazione Itaca, si articola su più fronti: innanzitutto selezione di famiglie (privilegiando quelle con anziani, bambini o portatori di handicap) che apriranno le porte delle loro case a scrittori e pubblico per diversi incontri di lettura e ascolto; 30 incontri rivolti agli studenti delle scuole medie del comune con l'intenzione di avvicinarli alla lettura, utilizzando il linguaggio cinematografico del trailer, nella speranza di attirare maggiormente l'attenzione dei ragazzi; creazione della biblioteca diffusa sul territorio comunale, con il posizionamento di 25 casette in legno, resistenti agli agenti atmosferici, dalle quali chiunque potrà prelevare un libro da leggere a patto di sostituirlo con un altro; generale valorizzazione e sensibilizzazione della comunità alla lettura.

Lo stato ha predisposto un finanziamento di 33mila euro per la realizzazione del progetto, che verranno utilizzati dalla biblioteca per migliorare il suo operato e le sue risorse, tramite l'acquisto di nuovi materiali utilizzabili da TUTTI i cittadini e le minoranze della popolazione.


La portata rivoluzionaria di un tale progetto è evidente, tanto più se contestualizzata in una cittadina di 25000 abitanti come Roseto e non in una grande città italiana, sede di importanti biblioteche: nel panorama di Roseto la realizzazione delle iniziative sarà sicuramente un fenomeno guardato con curiosità, attrazione e ammirazione. E se da cosa nasce cosa, vien da sé che il progetto procurerà enormi e prolungati vantaggi a tutta la collettività: si pensi soltanto allo spirito di collaborazione tra le diverse associazioni di cittadini, tra le diverse fasce di età, classi sociali, che ha iniziato a farsi strada già nella fase di ideazione. TUTTI potranno partecipare, TUTTI potranno trarre vantaggio dalle iniziative della biblioteca diffusa e TUTTI potranno collaborare per la valorizzazione della cultura del proprio territorio e per porre le basi di un futuro migliore. 

Senza considerare l'alfabetizzazione dei ragazzi alla lettura, all'utilizzo consapevole del libro e della biblioteca, che il successo di un progetto tale comporterebbe. Meno ragazzi disinformati, meno ragazzi schiavi dei social e dei media, più ragazzi capaci di rapportarsi con l'altro e consapevoli del proprio valore, delle proprie capacità e del proprio ruolo nella comunità.

Il lustro e il prestigio per un comune come quello di Roseto sarebbero ovviamente notevoli, non soltanto in ambito culturale e di inclusione sociale, ma una buona riuscita del progetto potrebbe ripercuotersi positivamente anche sul turismo, fonte primaria di vita per Roseto. 

"Interrogo i libri e mi rispondono. E parlano e cantano per me. Alcuni mi portano il riso sulle labbra o la consolazione nel cuore. Altri mi insegnano a conoscere me stesso" scrisse già secoli fa Petrarca, e noi oggi diciamo: spazio alla cultura e spazio alla lettura! E che Roseto, visto che siamo in periodo natalizio, possa illuminare come una stella il cammino per altri piccoli miracoli, altri progetti, altra lettura in Italia e nel mondo!

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità