• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Economia > Emergenza gas: Scajola prende le riserve e promette il nucleare

Emergenza gas: Scajola prende le riserve e promette il nucleare

L’anno comincia nel migliore dei modi. Alla vasta collezione di emergenze nazionali si aggiunge un nuovo pezzo: l’emergenza gas.

Ora subiamo il ricatto dei produttori di gas ma un tempo (il tempo del "metano ti da una mano", qui lo spot del 1989) mi pare che, martellando sulle qualità ecologiche del gas, si faceva intravedere un futuro libero dai ricatti dei paesi produttori di petrolio.

Curioso. Corsi e ricorsi.

Ora per liberarci dalla schiavitù del gas il ministro Scajola ci rassicura: “Entro la fine della legislatura poseremo la prima pietra di una centrale nucleare in Italia".



Che bello! Rassicurante sopratutto pensando a Chernobyl e ai recenti guasti a centrale slovene e francesi. Chissà se poi tra 10 anni saremo sottoposti ai ricatti dei paesi produttori di uranio.

Mentre l’Italia è inghiottita dalla neve e dal freddo, Scajola ci fa passare i sudori freddi “è una crisi difficile ma passeremo l’inverno” (insomma addà passà a nuttata) e, sempre più convincente, "riusciremo a garantire gas ed energia a famiglie ed imprese’’ infatti c’è un mega prog
etto sperimentale e segreto che coinvolge le menti migliori del Popolo della liberà che si stanno impegnando nel raccogliere manualmente le grandi quantità di gas prodotto dalle flatulenze delle vacche nostrane (è un lavoro sporco, ma qualcuno lo deve pur fare).

Tra le parole rassicuranti del premier "possiamo stare tranquilli" e il ministro che ci rassicura sulle scorte italiane (riserve per 2 mesi", nella foto le ingenti riserve italiane) io, mentre mi appresto a recarmi nei boschi per far legna, mi sento privo di inquietudini e sicuro di passare il resto dell’inverno al calduccio del mio caminetto (a legna).

Commenti all'articolo

Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox







Palmares