• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Doriana Goracci

Doriana Goracci

Sono una blogger in copy left da molti anni e mi piace impegnare parte del mio tempo nel giornalismo partecipativo, usando il cestino-come mezzo- per raccogliere quelle piccole e preziose cronache di vita, spesso sotto traccia.

Statistiche

  • Primo articolo giovedì 08 Agosto 2009
  • Moderatore da giovedì 09 Settembre 2009
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 473 381 495
1 mese 3 3 1
5 giorni 1 2 6
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 318 161 157
1 mese 6 1 5
5 giorni 0 0 0












Ultimi commenti

  • Di Doriana Goracci (---.---.---.145) 14 febbraio 14:13
    Doriana Goracci

    e pensare che il 7 febbraio 2019 è stata, cara Gilda,  la seconda Giornata Nazionale contro il Bullismo e il Cyberbullismo...adatta non solo per le scuole e i giovani, a quanto pare. E per rimanere nel campo musicale cito Mina: “C’è un ’età in cui la derisione si trasforma e perde ingenuità per acquisire il carattere della violenza. È l’età in cui le sovrastrutture ideologiche cominciano a bacare i pensieri di ex bambini profumati di neutralità.” Grazie per avere inviato questo tuo pensiero, qui.

  • Di Doriana Goracci (---.---.---.145) 13 febbraio 13:09
    Doriana Goracci
     Non ho fatto capire spero alcunchè delle mie preferenze canore che ho invece ampiamente espresso prima durante e dopo il Festival di Sanremo. Mahmood con "gioventù bruciata" l’avevo anche citato due mesi fà in un mio post sempre su AgoraVox Italia. Questa volta ho tentato di spostare il discorso sul "bullismo giornalistico" denunciato da Il Volo e ritenendoli aldilà delle preferenze, attendibili e "sobri" la dichiarazione fatta alla stampa è grave. Sanremo non è una cosetta di canzonette, è un avvenimento sociopoliticofinanziario che muove e orienta certi gusti, non fosse altro perchè in contrapposizione, sfido qualcuno che non abbia una canzone nella sua memoria passata al Festival di Sanremo.I tempi sono indubbiamente cambiati se io mi riduco a scriverne, non sulla qualità dei testi e della musica, degli autori sul palco ma di quanto disprezzo volgare è stato offerto in Eurovisione come fossero fiori buttati nella discarica....Una parte, si lo so, una parte avvelenata in questo paese altrettanto avvelenato.GrazieSandra Bonaldi
  • Di Doriana Goracci (---.---.---.92) 11 febbraio 01:37
    Doriana Goracci

    la ringrazio per le spiegazioni ma ancora nessuno mi ha spiegato perchè si taccia del gentile e sconosciuto ministro di questo governo così sempre visibile come i suoi amici, al momento senza ruolo istituzionale...che hanno a disposizione ogni momento i Media...Enzo Moavero Milanesi è schivo fino a questo punto? eppure mi pare che in passato, 25 febbraio 2014 ,lei come autore di un post è stato molto attento a certi ministri esteri...scrisse: Né la giovane età anagrafica né il sesso femminile costituiscono una garanzia di capacità, preparazione, determinazione, volontà di innovare dei ministri. Aver puntato su età e sesso come carattere determinante della qualità della squadra di governo tradisce le priorità mediatiche di Renzi."

    Ahimè io non riesco a scrivere post corretti politicamente come lei , sono molto "impressionista terra terra", la politica è vista da me quotidianamente dove mi trovo, diciamo stradale...Grazie in ogni caso per l’attenzione e le informazioni fornite signor Persio Flacco (ma perchè usa uno pseudonimo?)

  • Di Doriana Goracci (---.---.---.30) 8 febbraio 17:56
    Doriana Goracci
    Questo è quanto ho raccolto fino ad ora dal web
    il portavoce del governo francese, Benjamin Griveaux ad una disponibilità di Salvini a parlare: "Il dialogo non è mai stato spezzato, ma c’è anche un presidente del Consiglio in Italia, si chiama Giuseppe Conte, è lui il capo del governo italiano e Macron lo ha già incontrato molte volte"
    La ministra francese per gli Affari Europei Nathalie Loiseau:" Non si tratta di drammatizzare si tratta di dire che la ricreazione è finita...Un rappresentante di un governo straniero che viene in Francia a sostenere quello che non è nemmeno un leader politico, ma uno che ha chiamato alla guerra civile, al rovesciamento del presidente e a un governo militare, non era mai successo"
    All’ANSA Jacline Mouraud, tra le principali leader dei gilet gialli, fondatrice del Movimento Les Emergents:"Dopo questa telenovela ho solo voglia di dire una cosa: ma occupatevi di casa vostra. Non si fa politica con le ingerenze in altri Paesi, non abbiamo bisogno di forze straniere in casa nostra.Francamentequanto accaduto mi pare poco serio. Ho l’impressione di essere nel cortile della ricreazione"
    Il commissario europeo all’Economia,Pierre Moscovici :"Come europeo, come commissario,e come francese, sono costernato dal clima in cui si muovono lerelazioni franco-italiane. Questi paesi vicini con tanta storia e cultura in comune, con lingue simili, integrati nell’economia e nella sicurezza, non possono non intendersi. Cercare un conflitto è assurdo e irresponsabile. Fra noi non si deve buttare benzina sul fuoco. Va trovata una voce comune sui grandi temi, dalla riforma dell’Eurozona alla lotta contro l’austerità,qualunque sia il colore del governo in carica, è incomprensibile immaginare, per ragioni politiche e pretestuose, un allontanamento fra Italia e Francia. È assurdo. Roma non deve isolarsi, ha diritto a un ruolo importante nel gioco europeo, cosa che passa per forza attraverso delle buone relazioni con la Francia. Mi auguro che queste dichiarazioni non comportino conseguenze durature e dannose".
    Da ultimo ENZO MOAVERO MILANESI,ministro italiano degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, è riuscito a dire da ieri a Montevideo "Francia e Italia sono nazioni alleate e profonda è l’amicizia fra i due popoli. La difesa e il confronto sui rispettivi interessi e punti di vista, nonché il dibattito politico per le prossime elezioni per il Parlamento europeo, non possono incidere e non incideranno sulle solide relazioni che ci uniscono da decenni"
  • Di Doriana Goracci (---.---.---.30) 8 febbraio 17:55
    Doriana Goracci

    credo Gilda che lo spostare su certi irrilevanti personaggi, in alcuni casi grotteschi...l’attenzione, peraltro di un popolo che per buona parte è stato zitto ad aspettare realizzate le proposte economiche di una vita accettabile tanto da pensionati tanto da non lavoratori in una repubblica che negli ultimi decenni non ha saputo valorizzare nulla, tantomeno le competenze i giovani l’arte l’ambiente...anzi dove ha potuto ha distrutto (scusa il lunghissimo inciso) sia l’unica capacità inequivocabile che hanno coloro che ci governano fanno le leggi e non le fanno rispettare, non le rispettano neanche loro per primi e da decenni gli interessi si sono fatti globali, dunque questi pupazzi parlano e giocano a bocce, alla faccia di chi crede ancora alla democrazia. Dopo avere risposto a te Gilda, che non conosco aggiornerò con le dichiarazioni raccolte sul web, leggi pure cosa è riuscito a elaborare il nostro ministro degli esteri...A volte non ho più nessuna voglia di scrivere, una volta ero un’attivista reale, prima di andare al lavoro ero capace di volantinare al mercato e alla metro...oggi fatico anche scrivere un post. Vorrà pure dire qualcosa oltre che invecchio...le tue parole sono state come un abbraccio, grazie davvero grazie.