• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Contro la paura, impariamo a sognare

Contro la paura, impariamo a sognare

Che cosa è la paura? Apprensione, Repulsione, terrore, istinto, voglia di nascondersi, di scappare ? La paura è tante cose, per me è soprattutto rinunciare alla mia libertà di sognare. 

La paura in queste terre difficili è una brutta abitudine è un atteggiamento che ti insegnano da bambino, quando ti raccontano di fare attenzione ai piccoli e grandi pericoli, quando un genitore (giustamente) ti insegna a scappare di fronte al pericolo, perché affrontarlo è un rischio. 

Ci siamo talmente abituati a questo sentimento meschino che abbiamo iniziato ad insegnarlo ai nostri figli, è entrato nel nostro lessico, a volte nel nostro intimo, negli anni quanti amici ho visto cedere a questo atteggiamento, eviti di scommettere su te stesso, eviti di provare ed alla fine, eviti anche di sognare, sognarti migliore, per paura di fallire. 

Eppure l'Italia, il mondo, la vita, la stessa storia dell'umanità è piena di coraggio e dovrebbe pure insegnarci qualcosa, i primi uomini che ebbero il coraggio di tentare scoprirono il fuoco, i grandi conquistatori della storia affrontarono la paura superando confini, i grandi pensatori la combattereno sfidando l'ignoto, gli scienziati indagando la medicina o le tenebre dell'universo, chi fa impresa gareggiando con il mondo per offrire il bene o il servizio migliore, lo studente la vince ogni giorno studiando, una giovane coppia scommettendo nella loro vita insieme, due persone combattono la più grande delle battaglie contro mille paure quando mettono al mondo un figlio e lo crescono. 

Insomma basta guardarsi attorno per trovare tutto il coraggio del mondo ed esserne orgogliosi, eppure spesso tutta questa forza viene a mancare nelle battaglie civili, quelle contro la prepotenza, la criminalità piccola o grande, contro i soprusi di ogni genere, ci nascondiamo sempre di più dalla vita reale per ritirarci al sicuro dietro schermi e tastiere, leoni virtuali che danno sfogo a rabbia spesso qualunquista e senza contenuti ed allora vi dico una cosa, io non ho paura, ne odio, ne rancore, ho solo rabbia, ma quella che mi spinge a percorrere la mia strada con sempre maggiore forza e determinazione, a questa Italia che della paura sembra aver fatto un mestiere, io rispondo ogni giorno, facendo la cosa più bella e straordinaria di cui sono capace, io sogno ancora ...

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità