• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cronaca Locale > Compagnia del Teatro Povero di Monticchiello: ribalta 2018

Compagnia del Teatro Povero di Monticchiello: ribalta 2018

Sabato 21 luglio, nella storica Piazza Nuova a Monticchiello, la cinquantaduesima edizione del Teatro Povero. La popolazione di Monticchiello mette in scena la rappresentazione 2018: Valzer di mezzanotte

A Monticchiello, proprio dirimpetto a Pienza e, su altro versante, al Monte Amiata, l'autodramma 2018 prenderà avvio sabato 21 luglio alle ore 21.30. Repliche programmate tutte le sere, ad eccezione di lunedì 23 e 30 luglio, fino al 14 agosto (per prenotazioni e informazioni è possibile telefonare allo 0578 755118).

È il cinquantaduesimo spettacolo che la popolazione di questo minuscolo paese della Toscana senese presenta al mondo. L' Autodramma (espressione proposta da Giorgio Strehler per questa originale forma teatrale) ideato, scritto e realizzato dalla gente di Monticchiello, definizione dominante negli ultimi anni del secolo scorso, è oggi evoluta in drammaturgia partecipata da un intero paese come suggerito dalla Cooperativa del Teatro Povero di Monticchiello voluta e diretta da Andrea Cresti, leader e competente regista ormai da molti anni. Seppure le rappresentazioni abbiano raggiunto modalità espressive e comunicative diverse rispetto alla matrice iniziale che dai tre atti è approdata all'atto unico, conservano, ancora oggi, la freschezza provocatoria e impertinente delle origini. Nonostante i bambini dei primi anni abbiano adesso occupato i ruoli che furono delle donne e degli uomini che calcarono le prime scene, lo spirito della ricerca e del confronto come studio e approfondimento delle peculiarità sociopolitiche del territorio per soluzioni condivise, proprio da tutti gli abitanti recitanti, di servizio e non di potere, è rimasto quello originario. L'impronta, ormai lontana, di Mario Guidotti, sociologo della letteratura e giornalista, ha segnato indelebilmente il destino di questa esperienza. I cambiamenti tecnici, gli adattamenti dei linguaggi, nuovi personaggi non hanno mutato la ragione di fondo dello stare insieme: incontrarsi per riconoscersi, riconoscersi per forgiare un'indissolubile unità, unica potenza del povero. Unico mezzo per poter rivendicare e pretendere il rispetto della dignità degli individui e dei loro diritti.

Il titolo dello spettacolo 2018 è Valzer di mezzanotte. Il brano musicale composto da Frank Amodio ha una partitura che genera, con le sue armonie, in particolare se l'esecuzione è affidata a un'orchestra, l'idea di un ballo, il valzer appunto, elegante ma melanconico. L'eleganza, accompagnata dalla raffinatezza e dalla compostezza delle figure svolazzanti, velata da tristezza è sottolineata in tutti i passaggi e a ogni risvolto. Come se questo ballo, improvvisamente, dovesse diventare strumento di contrapposizione della festa stessa obbligando una riflessione. Il titolo, ancorché provvisorio, sembra presagio di eventi, destinati a succedersi nella scena, capaci di sconvolgere il palinsesto della ritualità costruita. La festa, ostentazione di benessere, abbondanza, spensieratezza, nasconde, proprio negli elementi pubblicizzati dell'allegrezza costruita, quelle differenze sociali e di classe che, emergendo alla coscienza, deflagrano in risvolti inimmaginabili.

Per conoscere nei dettagli non ci resta che attendere e, nel frattempo, programmare la visita a Monticchiello. Senza dimenticare che, nel periodo dello spettacolo, è aperta la Taverna di Bronzone dove si possono apprezzare tutte le prelibatezza del territorio. I pici all'aglione sono adatti anche ai vegani. E sono buonissimi.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità