• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Bruto

Bruto

Pensionato in attesa di giudizio.
Sport preferito: ozio sincronizzato.

Statistiche

  • Primo articolo domenica 05 Maggio 2016
  • Moderatore da martedì 05 Maggio 2016
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 111 4 1
1 mese 3 0 0
5 giorni 0 0 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 0 0 0
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0

Sondaggi: automobilisti e smartphone

  Sondaggi: automobilisti e smartphone

10 Ago. 2017 | Bruto  


Buonauscita

  Buonauscita

9 Ago. 2017 | Bruto  


Mafia Capitale: Carminati & Buzzi Srl

  Mafia Capitale: Carminati & Buzzi Srl

21 Lug. 2017 | Bruto  


Asteroidi

  Asteroidi

19 Lug. 2017 | Bruto  


Porti

  Porti

7 Lug. 2017 | Bruto  


  Meglio soli

Meglio soli

28 Giu. 2017 | Bruto  


Harry Potter

  Harry Potter

15 Mag. 2017 | Bruto  


Georgia

  Georgia

13 Mag. 2017 | Bruto  


Papa Francesco

  Papa Francesco

11 Mag. 2017 | Bruto  


  Macron

Macron

8 Mag. 2017 | Bruto  



Ultimi commenti

  • Di Bruto (---.---.---.220) 22 aprile 18:37
    Bruto

    Parlare di stupidità nei confronti di chi è contrario alle vaccinazioni mi sembra... stupido. Personalmente non sono schierato da nessuna delle due parti; ho subito a suo tempo le vaccinazioni, e da genitore, ho seguito l’onda, quella che portava in maniera scontata a sottoporre i figli allo stesso rituale, MA... se da qualche parte sta scritto che i vaccini non sono pericolosi, chi l’ha scritto? Chi mi assicura che le affermazioni innocentiste siano autentiche, che non siano il risultato di pressioni, magari accompagnate da sostanziose opere di convincimento? Allarmismo? Trame? Mah, può darsi. Personalmente quando esamino un problema mi preoccupo prima di tutto di verificare chi e quanti, in qualche modo, vi sono coinvolti e, soprattutto, se e quanto hanno da guadagnare dal mantenimento o dall’eliminazione del problema. La "civiltà" ha "progredito" sfruttando questi accorgimenti. A guadagnarci è stato un pugno di individui a capo di un pugno di potentati, a rimetterci, sempre e comunque, sono state le persone, che, come in questo caso, hanno qualche sussulto rivendicativo dei propri diritti di scelta, ma, tranquilli, sono solo sussulti ai quali chi decide delle nostre sorti, sa come fare fronte e/o sopire. Magari irrorandoli di litio passando a volo d’uccello, pardon, d’aereo, sopra le loro teste.

  • Di Bruto (---.---.---.65) 16 gennaio 11:19
    Bruto

    La corruzione è prerogativa e strumento di ricchezza nelle mani del potere che si serve (anche) della malavita. La burocrazia è il mezzo che utilizza per impedirne l’eliminazione.

  • Di Bruto (---.---.---.194) 29 ottobre 2016 11:33
    Bruto

    Sarebbe interessante una ricerca sulla percentuale di insegnanti che leggono almeno uno o due libri all’anno. Aspettarsi che i ragazzi leggano, indaffarati come sono a messaggiare, giocare ai video games, prepararsi alle varie selezioni di X Factor, immersi e sommersi da un interminabile quanto ingannevole e illusorio tsunami televisivo di fittizie e fasulle opportunità, beh, mi pare quantomeno patetico. 


  • Di Bruto (---.---.---.162) 19 giugno 2016 12:22
    Bruto

    Le cose sono un po’ più complesse. Sintetizzando, il problema non è tanto il lavoro nero esentasse, abitudine e costume italico assolutamente in linea con tutto ciò che avviene in ogni settore del paese, il problema vero è che la professione di insegnante non si materializza (o non dovrebbe) nelle ore di lavoro in classe in compresenza con gli alunni, ma "dovrebbe" avere la sua dimensione e attuazione a casa, nella fase fondamentale ed essenziale di rielaborazione dei segnali avuti in aula, dall’esame e verifica delle "risposte" della classe e individualmente da ogni alunno, e con ciò che dovrebbe essere pianificato (teoricamente, ma, soprattutto, praticamente): il lavoro del/dei giorni successivi. E’ chiaro che ciò richiede tempo e il tempo (escludendo un altro mondo e un’altra dimensione parallela ancora solo teorica...) o lo impieghi nelle attività di cui sopra o lo passi a fare lezioni private e altro. Come vanno le cose e i risultati relativi sono sotto gli occhi di tutti.

TEMATICHE DELL'AUTORE

La vignetta del giorno





Palmares