• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Politica > Bocciata per 3 voti la risoluzione sulla libertà di stampa: ecco chi (...)

Bocciata per 3 voti la risoluzione sulla libertà di stampa: ecco chi dobbiamo ringraziare

C’eravamo quasi, il Parlamento Europeo ieri stava per approvare una risoluzione sulla “libertà d’informazione in Italia e negli altri Stati membri” che, se fosse stata approvata avrebbe dato presto la nascita di una direttiva europea sulla concentrazione dei media e la protezione del pluralismo nei mezzi di informazione (compreso il servizio pubblico). In pratica una legge europea sul conflitto di interessi.

La risoluzione però non è passata per soli 3 voti (tre). Leggendo la lista dei voti (qui sotto) salta all’occhio il voto contrario On. Vincenzo Iovine dell’Italia dei Valori (che poi ha rettificato il voto sostenendo di essersi sbagliato) e l’astensione di quasi tutti gli eurodeputati Udc (tranne Magdi Allam che ha votato in modo contrario insieme al PDL) nonché del rappresentante della Sudtiroler Volkspartei On. Dorfmann, tutti eletti in partiti che in Italia si dicono all’opposizione del governo PDL-LEGA NORD ma che in Europa invece vanno a braccetto.
Così facendo questi hanno permesso la bocciatura della risoluzione.

1. RC-B7-0090/2009 - Liberté d’information en Italie et dans d’autres États membres - résolution 21/10/2009 12:28:34

335 FAVOREVOLI

ALDE (IDV): Alfano, Alvaro, Arlacchi, van Baalen, Bearder, Bilbao Barandica, Bowles, Buşoi, Chatzimarkakis, Creutzmann, Davies, de Magistris, De Sarnez, Donskis, Duff, Ek, Gerbrandy, Godmanis, Goerens, Goulard, Griesbeck, Haglund, Hall, Harkin, Hennis-Plasschaert, Hirsch, Hyusmenova, Ilchev, in ‘t Veld, Jäätteenmäki, Jensen, Kacin, Kazak, Klinz, Koch-Mehrin, Kozlík, Lambsdorff, Lepage, Løkkegaard, Ludford, Lynne, Lyon, Manders, Mănescu, Manner, Meissner, Michel, Newton Dunn, Neyts-Uyttebroeck, Nicolai, Ojuland, Oviir, Parvanova, Paulsen, Reimers, Ries, Rinaldi, Rohde, Savisaar, Schaake, Schmidt, Sterckx, Takkula, Thein, Theurer, Tremosa I Balcells, Uggias, Uspaskich, Vajgl, Vălean, Vattimo, Verhofstadt, Wallis, Watson, Weber Renate, Wikström

GUE/NGL: Bisky, Chountis, de Brún, Händel, Hénin, Higgins Joe, Hoarau, de Jong, Klute, Kohlíček, Le Hyaric, Liotard, Lösing, Maštálka, Matias, Mélenchon, Meyer, Portas, Ransdorf, Remek, Rubiks, Scholz, Søndergaard, Svensson Eva-Britt, Tavares, Triantaphyllides, Vergiat, Wils, Zimmer

NI: Ehrenhauser, Martin Hans-Peter, Sosa Wagner, Werthmann

S&D (PD): Alvarez, Alves, Andrés Barea, Arif, Arsenis, Attard-Montalto, Badia i Cutchet, Balčytis, Balzani, Berès, Berlinguer, Berman, Blinkevičiūtė, Borsellino, Boştinaru, Bozkurt, Brzobohatá, Bullmann, Capoulas Santos, Caronna, Cashman, Castex, Cercas, Childers, Christensen, Cofferati, Correia De Campos, Cortés Lastra, Costa, Cozzolino, Crocetta, Cutaş, Daerden, Dăncilă, Danellis, De Angelis, De Castro, De Keyser, De Rossa, Désir, Domenici, Dušek, El Khadraoui, Enciu, Ertug, Estrela, Fajon, Falbr, Färm, Ferreira Elisa, Flašíková Beňová, Fleckenstein, García Pérez, Gardiazábal Rubial, Gebhardt, Geier, Geringer de Oedenberg, Gierek, Glante, Goebbels, Gomes, Göncz, Grech, Grelier, Groote, Gualtieri, Guerrero Salom, Guillaume, Gurmai, Haug, Havel, Hedh, Herczog, Hoang Ngoc, Honeyball, Howitt, Hughes, Iotova, Ivan, Jaakonsaari, Jørgensen, Kadenbach, Kalfin, Kammerevert, Kelly Alan, Kirilov, Koppa, Krehl, Kreissl-Dörfler, Lambrinidis, Lange, Le Foll, Leichtfried, Leinen, Liberadzki, López Aguilar, Ludvigsson, McAvan, McCarthy, Maňka, Martin David, Martínez Martínez, Masip Hidalgo, Mavronikolas, Merkies, Milana, Mirsky, Moraes, Moreira, Muñiz De Urquiza, Neuser, Neveďalová, Obiols, Olejniczak, Padar, Paleckis, Paliadeli, Panzeri, Papadopoulou, Pargneaux, Paşcu, Peillon, Perello Rodriguez, Pirillo, Pittella, Plumb, Poc, Podimata, Prodi, Rapkay, Rapti, Regner, Repo, Riera Madurell, Rodust, Roth-Behrendt, Rouček, Sánchez Presedo, Sârbu, Sassoli, Schaldemose, Schulz Martin, Scicluna, Sehnalová, Senyszyn, Serracchiani, Simon, Simpson, Sippel, Siwiec, Skinner, Stavrakakis, Steinruck, Stihler, Susta, Swoboda, Tabajdi, Tarabella, Thaler, Thomsen, Tirolien, Toia, Trautmann, Ulvskog, Van Brempt, Vaughan, Vergnaud, Weiler, Westlund, Westphal, Willmott, Yáñez-Barnuevo García, Zala, Zemke

Verts/ALE: Albrecht, Alfonsi, Auken, Bélier, Benarab-Attou, Besset, Bové, Brantner, Brepoels, Bütikofer, Canfin, Cornelissen, Cramer, Delli, Durant, Eickhout, Engström, Evans, Flautre, Giegold, Greze, Häfner, Harms, Hassi, Häusling, Hautala, Jadot, Joly, Junqueras Vies, Keller, Kiil-Nielsen, Lambert, Lamberts, Lochbihler, Lövin, Lucas, Lunacek, Rivasi, Romeva i Rueda, Rühle, Sargentini, Schlyter, Schroedter, Schulz Werner, Smith, Staes, Tarand, Tremopoulos, Trüpel, Turmes, Turunen, Ždanoka

338 CONTRARI

ALDE (IDV): Iovine

ECR: Ashworth, Atkins, Bielan, Bradbourn, Cabrnoch, Callanan, Češková, Chichester, Cymański, Czarnecki, van Dalen, Deva, Elles, Eppink, Fajmon, Ford, Foster, Fox, Girling, Gróbarczyk, Hannan, Harbour, Helmer, Kamall, Kamiński, Karim, Kirkhope, Kowal, Kožušník, Legutko, Mcclarkin, Migalski, Nicholson, Ouzký, Piotrowski, Poręba, Stevenson, Strejček, Sturdy, Swinburne, Szymański, Tannock, Tomaševski, Tošenovský, Van Orden, Vlasák, Włosowicz, Yannakoudakis, Zahradil, Zīle

EFD (LEGA NORD): Agnew, Andreasen, Batten, Belder, Bizzotto, Bloom, Borghezio, Bufton, Campbell Bannerman, Clark, Colman, (The Earl of) Dartmouth, Farage, Fontana, Imbrasas, Messerschmidt, Morganti, Nattrass, Nuttall, Paksas, Paška, Rosbach, Rossi, Scotta’, Sinclaire, Soini, Speroni, de Villiers

NI: Binev, Bontes, Brons, Claeys, Dodds, Griffin, Le Pen Jean-Marie, Le Pen Marine, Madlener, Mölzer, Obermayr, Stassen, van der Stoep, Stoyanov Dimitar, Tănăsescu, Vanhecke

PPE (PDL+UDC): Áder, Albertini, Allam, Andrikienė, Angelilli, Antonescu, Antoniozzi, Arias Echeverría, Audy, Ayuso, Bach, Baldassarre, Balz, Barnier, Bartolozzi, Băsescu, Bastos, Baudis, Bauer, Béchu, Belet, Bendtsen, Berlato, Bodu, Böge, Bonsignore, Borys, Březina, Briard Auconie, Busuttil, van de Camp, Carvalho, Casa, Caspary, del Castillo Vera, Coelho, Collino, Comi, Corazza Bildt, Danjean, Dantin, Dati, Daul, David, Dehaene, Deß, De Veyrac, Díaz de Mera García Consuegra, Ehler, Engel, Essayah, Estaràs Ferragut, Feio, Ferber, Fernandes, Fidanza, Fisas Ayxela, Fjellner, Florenz, Fraga Estévez, Franco, Gahler, Gál, Gallo, García-Margallo y Marfil, Gardini, Garriga Polledo, Gauzès, Giannakou, Glattfelder, de Grandes Pascual, Gräßle, Grosch, Grossetête, Gruny, Grzyb, Gutiérrez-Cortines, Győri, Gyürk, Handzlik, Hankiss, Herranz García, Hibner, Higgins Jim, Hohlmeier, Hökmark, Hübner, Iacolino, Ibrisagic, Itälä, Iturgaiz Angulo, Ivanova, Jahr, Járóka, Jazłowiecka, Jędrzejewska, Jeggle, Jiménez-Becerril Barrio, Jordan Cizelj, Juvin, Kaczmarek, Kalinowski, Kalniete, Karas, Kariņš, Kasoulides, Kastler, Kelam, Kelly Seán, Klaß, Koch, Kolarska-Bobińska, Korhola, Kósa, Köstinger, Koumoutsakos, Kovatchev, Kratsa-Tsagaropoulou, Kuhn, Kukan, Lamassoure, Landsbergis, de Lange, Langen, La Via, Lechner, Lehne, Liese, Lope Fontagné, López-Istúriz White, Luhan, Łukacijewska, Lulling, McGuinness, Macovei, Mann, Marcinkiewicz, Marinescu, Matera, Mathieu, Mato Adrover, Matula, Mauro, Mayer, Mayor Oreja, Mazzoni, Melo, Méndez de Vigo, Mészáros, Mihaylova, Mikolášik, Millán Mon, Mitchell, Morin-Chartier, Morkūnaitė, Muscardini, Nedelcheva, Niculescu, Niebler, van Nistelrooij, Nitras, Olbrycht, Oomen-Ruijten, Őry, Pack, Pallone, Papanikolaou, Papastamkos, Patrão Neves, Patriciello, Peterle, Pieper, Pietikäinen, Ponga, Posselt, Pöttering, Poupakis, Preda, Protasiewicz, Quisthoudt-Rowohl, Rangel, Ranner, Reul, Riquet, Rivellini, Roithová, Ronzulli, Rübig, Saïfi, Salafranca Sánchez-Neyra, Salatto, Sanchez-Schmid, Saryusz-Wolski, Saudargas, Schnellhardt, Schnieber-Jastram, Schöpflin, Schwab, Scurria, Seeber, Siekierski, Silvestris, Skrzydlewska, Skylakakis, Sógor, Sommer, Soullie, Šťastný, Stoyanov Emil, Strasser, Striffler, Surján, Szájer, Tatarella, Teixeira, Theocharous, Thun Und Hohenstein, Thyssen, Tőkés, Trzaskowski, Tsoukalas, Ulmer, Ungureanu, Urutchev, Vaidere, Verheyen, Vlasto, Voss, Wałęsa, Weber Manfred, Weisgerber, Wieland, Winkler Hermann, Winkler Iuliu, Wortmann-Kool, Záborská, Zalba Bidegain, Zalewski, Zanicchi, Zasada, Zeller, Zver, Zwiefka

13 ASTENUTI

ALDE: Aylward, Crowley, Gallagher

NI: Balczó, Morvai, Szegedi

PPE (UDC + SUDTIROLER VOLKSPARTEI): Antinoro, Casini, Cavada, Delvaux, De Mita, Dorfmann, Motti

Fonte

Commenti all'articolo

  • Di Oloap (---.---.---.153) 22 ottobre 2009 16:45

    Questo avvalora ancora una volta quello che dico sempre: finchè gli elettori (di entrambe le parti) voteranno il colore della casacca e non i (de)meriti dei singoli, questo è il minimo che ci possiamo aspettare.

  • Di Dino Brancia (---.---.---.235) 22 ottobre 2009 17:19

    Nemmeno l’Europa salva il bel paese dagli inciuci politici e dai favori agli amici.

  • Di Emy (---.---.---.229) 22 ottobre 2009 17:52

    sull’analisi dei mali siamo tutti d’accordo.
    ilproblema è: che fare?

  • Di Enrico C. (---.---.---.184) 22 ottobre 2009 19:50

    Che sconfitta per l’Europa! Che delusione per chi ha fiducia nel ruolo di tutele delle istituzioni europee!

    Una cosa è sicura, ad essere sconfitta oggi è stata l’Europa, che ha dimostrato come al presentarsi di un grave problema al suo interno (come lo è il monopolio mediatico del capo del governo italiano e il suo controllo dell’informazione) non è in grado di varare norme adeguate, di trovare una posizione comune e di saper proteggere i principi fondamentali su cui è fondata

    Se la difesa della libertà di informazione all’interno dell’Europa è un un orpello trascurabile, vorrei davvero capire con che faccia tosta i rappresentanti europei andranno a criticare i paesi dittatoriali per la mancanza di libertà di stampa, se non si difendono i principi fondamentali su cui è fondata l’Unione Europea nemmeno all’interno di essa, come si può chiedere agli altri di rispettarli??

  • Di Rocco Di Rella (---.---.---.128) 23 ottobre 2009 20:32

    Io vedrei il lato positivo della vicenda: c’è mancato pochissimo per raggiungere un risultato importantissimo. La condanna del Parlamento Europeo avrebbe avuto effetti dirompenti e la bocciatura della mozione per pochi voti è un bell’avvertimento per il Caimano.
    Sull’Udc siamo tutti d’accordo: non possono fare e non possono insegnarci come si fa opposizione a questo regime delle persone che hanno votato tutti i condoni e tutte le leggi-porcata nel quinquennio 2001-06.

  • Di pv21 (---.---.---.7) 24 ottobre 2009 23:25

    Invece di guardare all’Europa è meglio che ci guardiamo allo specchio. In un paese dove Audience e replicanti dettano legge, dove troppi diventano "opinionisti" e Untori della parola non c’è da meravigliarsi se la politica va avanti tra gossip e spot. Nel paese di Sgarbi e del Grande Fratello come meravigliarsi del "killeraggio" tramite stampa? La storia de Il Barbiere ed il lupo racconta di come e dove si può arrivare per trovare sicurezza. La Storia (con la S) dice che La "febbre" del Tribuno cerca di imporre (a tutti) le proprie regole e debolezze fino a ... (segue => http://forum.wineuropa.it

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares